martedì 21 gennaio 2014

Ostaggio di un elfo

Gianni De Conno, copertina per Silvana De Mari, «L'ultimo Elfo»
Arriva così il 2014, travolto da una vacanza italiana all'insegna della famiglia, da un bimbo che mi prende in contropiede già pronto a spegnere la sua prima candelina e da inattesi entusiasmi sportivi che inseguo correndo 3 se non 4 volte alla settimana con mia somma sorpresa, inatteso piacere e un discreto benessere fisico che da ex-fumatrice piuttosto sedentaria ignoravo. Siamo a fine gennaio e fatico a capacitarmene. L'ho visto passare senza nemmeno fare una sosta qui sul blog, la cosa mi scoccia assai.
La ragione vera e più importante del mio silenzio però è che sono ostaggio di un elfo.

E no, non quello tondo come la palla che spinge per casa, quel piccolino improvvisamente capelluto che ha iniziato a chiamare tutti con entusiasmo e dire cara mentre ci fa una carezza e ba mentre ci schiocca un bacio. Un altro, uno vero, o meglio che sembra vero tanto il libro lo rende presente.
Non so da quanto non mi capitasse di trascurare web, pulizia domestica e personale oltre che relazioni amicali e familiari per il puro piacere di leggere. Che pure è sempre stato uno dei miei piaceri preferiti. Ma si era perso, diluito nel tempo libero che sembrava sempre troppo poco per permettersi grossi volumi. Leggevo, certo, prima di dormire, ma durante il giorno mi sembrava sempre che non fosse mai il momento. Un articolo e un post qua e là me li permettevo, libri meno.

Poi ho scoperto lei: medico chirurgo che ha smesso di curare i mali del corpo ed è passata a quelli altrettanto laceranti dell'anima per fare la psicoterapeuta, scrittrice eccelsa. Dei libri con cui mi ha rapita scriverò più nel dettaglio un venerdì, quello che qui merita di essere celebrato invece in questo inizio anno inoltrato è la bellezza ritrovata del chiudersi su pagine vere. Quelle che non solo ti avvinghiano per la storia incalzante e i personaggi definiti che ti sembra di toccare, ma che ad ogni riga fanno risuonare temi importanti e fondamentali senza scadere mai nel nominarli esplicitamente. Ogni pagina riecheggia cose essenziali, nessuna delle quali rende superflua né mette in ombra la trama. C'è dentro il mondo, con tutta la sua controversa umanità, eppure l'unico modo per intravederlo è seguire i personaggi e le loro storie. Niente viene detto, tutto è vissuto e presentato. E questa io credo è l'arte del romanziere vero.

Dire "mi piace leggere" vuol dire poco; troppo spesso molti libri, anche tra i più venduti e consigliati, mi lasciano un senso di appetito non soddisfatto. E leggere non mi piace poi più così tanto. Vorrei leggere tutto ma poi quante volte amo davvero ciò che leggo? Leggo sempre, così come mangio; ma il più delle volte trovo che il piatto soddisfi la fame più che il gusto.
Ora no, qui finalmente mi sembra di essere nella cucina di un grande chef.
I libri che ho per le mani in questi giorni hanno scavato sotto gli strati di libri di decenni, risvegliando la me bambina e il suo piacere infinito quando trova un attimo per appoggiarsi un libro sulle gambe piegate sopra al letto.

Vado a leggere.
Mi piace ancora.








13 commenti:

  1. Bello !
    Ho trovato il tempo di dare una pennellata di colore il week end scorso e ho maledetto il perché avevo smesso... anche con la lettura mi aspetta lo stesso.. eppure c'é una sorta di maledizione che passa anche dal non voler possedere volumi, materia, oggetti, no, neanche libri, perquanto un libro sia poetico.
    lo stai leggendo in italiano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava che hai ripreso i colori...approvo in pieno! Creare è purificante. Sul disfarsi di un po' di materia concordo in pieno: sono lontanissima dal riuscirci, ma ne sento un bisogno crescente. Fanno eccezione i libri: non riesco a farne a meno, è un piacere assoluto vederli espandersi sui ripiani e intorno a me...
      L'autrice è italiana, tradotta in 18 lingue, ma l'originale per una volta è italiano quindi mi risparmio la fatica, che alla fine è sempre una fatica, di leggere in inglese questa volta!

      Elimina
  2. Ritrovare la magia della lettura può solo far bene all'anima, bentornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di avermi aspettata.
      Non potevi usare frase più azzeccata. E' proprio così: mi sembra di dar da bere allo spirito in questi giorni. Mi girano un sacco di buone energie...

      Elimina
  3. Anch'io sono una ex lettrice incallita. Ed anche per me da troppo tempo c'è tempo e volontà solo per leggere post e articoli. Il fatto di non avere una libreria italiana dove recarmi non mi aiuta perché mi elimina uno degli aspetti piacevoli della lettura. Il farmi ispirare prendendo in mano un libro dopo l'altro. Ma fra i buoni propositi del 2014 c'è anche di ritornare alla mia antica passione e spero di farlo con un ottimo libro. Attendo suggerimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo...non fare giri a curiosare in libreria manca tanto anche a me! però riprendi...che quando poi lo fai ti torna fuori tutta la felicità!

      Elimina
  4. mi sembra che sia cominciato bene questo 2014 :)

    RispondiElimina
  5. OH che bello quando trovi un libro capace di rapirti così! Ci sono pochi piaceri paragonabili a questo. Peccato che capiti troppo raramente...

    RispondiElimina
  6. ritrovare il piacere di leggere veramente. Senza guardare il libro che si è iniziato e dire "magari lo leggo dopo che ho finito questa cosa, oppure quando sono tornata da lì, quando lui dorme..."
    Felice per te e fiduciosa per me. Spero di riuscire anch'io, presto, a trovare l'intimità perduta con la carta stampata ;)

    RispondiElimina
  7. Essere inghiottiti totalmente. Dimenticare di mangiare, tenere la pipì finchè fa male: ricordi di tardo adolescenza in perenne trance da libro. Che voglia che mi hai messo di leggere questo libro. Secondo te va bene in ebook o prendo il cartaceo? Ha illustrazioni dentro?

    p.s. passa da me che c'è il solito premio a buffet.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. premio doppio! C'è anche da me. Vabbe'...

      Elimina
  8. sacrosante verita', carissima*

    RispondiElimina
  9. Grazie! Ero proprio alla ricerca di consigli di lettura :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...